Una giornata di lotta creativa

Scrive Gianluca Carmosino:

UNA GIORNATA DI LOTTA CREATIVA
‘Hanno costruito lentamente un percorso inedito e partecipato in molte città, senza appoggi da media e istituzioni, emerso con la grande manifestazione a Roma del 26 novembre. Hanno avvertito la risonanza con i movimenti di donne di altri paesi (dall’Argentina alla Polonia…), hanno continuato a camminare insieme, a gridare, a mettere in comune idee e proposte. Ora i gruppi e collettivi di donne di “Non una di meno” hanno scelto di riprendere in mano l’8 marzo per farne una giornata di lotta creativa, con lo sciopero generalizzato e globale delle donne. Quella contro il sessismo, ricorda Lea Melandri, resta una ribellione di straordinaria importanza per tutti e tutte in questi tempi cupi perché è contro “il fondamento di tutte le forme di dominio, servitù, violenza, disuguaglianza, che la storia ha conosciuto finora” ‘

Articolo pubblicato il 10.I.2017 su Comune.info-net, clicca qui

screen-shot-2017-01-12-at-12-41-42-pm