Dall’ascesi all’anoressia: il corpo delle donne

Assolutizzare Ie mete più alte che erano loro permesse dalla società e dalla cultura, farsi vittime sacrificali di un grande ideale, come l’unione mistica con Dio, ha rappresentato, scrive Ida Magli delle “ascete” cristiane del Medioevo, un modo per sottrarsi al silenzio e all’insignificanza: “Hanno “scelto”, nell’impossibilità di uscire dalla prigione, di farla diventare una libertà”. (Ida Magli, Storia laica delle donne religiose, Longanesi 1995).
Si può dire lo stesso delle “isteriche” di fine”800, delle anoressiche-bulimiche oggi?

Da: Dall’ascesi all’anoressia: il corpo delle donne, “Tysm”. Published 9 ottobre 2016. Last accessed 13 ottobre 2016. Per leggere l’articolo completo clicca qui. 

Screen Shot 2016-10-13 at 1.20.12 PM.png

Rughe, sovrappeso e vecchiaia hanno un sesso…

La misoginia da strapazzo –che come l’erba gramigna cresce dovunque e non muore mai- non lo dimentica, neppure quando si sta facendo un discorso che si presume seriamente ‘politico’.
Scrive Fabrizio Tonello sul Manifesto di oggi:
“E quel che è peggio, tra gli americani e il fascismo di Trump c’è solo lei, una signora anziana e sovrappeso, logorata da una vita politica, piena di buoni sentimenti ma anche figlia di tutti i compromessi degli ultimi quarant’anni. Hillary Clinton, con il volto rugoso e segnato dalla politica contemporanea…”
Comunque la si pensi su Hillary Clinton, qui mi pare evidente che la politica deborda su quell’ “altrove” che ha considerato e continua considerare “non politico”, anche se è il terreno primordiale da cui nascono sessismo, razzismo, violenza di ogni genere, visibili e invisibili.
“Usque tandem….?”

screen-shot-2016-10-03-at-12-40-22-pm

Lea sul divieto di indossare il burkini.

Articolo pubblicato il 19 agosto 2016 su LaStampa, leggi qui

«Le vittime parlano la stessa lingua dell’aggressore. La libertà comporta un grande lavoro su se stesse. L’autocoscienza femminista degli Anni ’70 metteva alla luce quanto nel nostro modo di pensare fosse segnato dallo sguardo dell’altro sesso. E così anche le donne musulmane dovranno lavorare su loro stesse».

Screen Shot 2016-08-21 at 4.38.47 PM