La scuola

Quando cominciai il mio insegnamento in una scuola media nel 1968, la preside mi chiese se conoscevo la Riforma della nuova scuola media del dicembre 1962, in cui si parlava di una scuola “obbligatoria, gratuita e non selettiva”.
Avevo già incontrato il movimento non autoritario degli insegnanti e non dovette insistere perché mettessi in pratica quei principi che ritenevo e ritengo tuttora giusti.
Condivido l’articolo di Franco Lorenzoni e suggerisco la rilettura del libro “L’erba voglio” Einaudi 1971, che contiene utilissime attualissime riflessioni di alunni e insegnanti su “Voti, bocciature e potere”.

screen-shot-2017-02-08-at-8-15-15-pm